portale fmc.it

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri


Crosia si fa risalire ai superstiti sibariti in rotta dopo la sconfitta subita nel sec. Vl a.C. ad opera dei crotoniati nei pressi del Trionto. Notizie certe, comunque, si hanno dal tardo Medioevo. II nome, fatto provenire dal Rohifs, e prima di lui da Lenormant, dal greco «chrusea» (= luogo d'oro), e messo in relazione alle miniere d'oro e d'argento della zona, le piu' famose delle quali sono rimaste in funzione a Longobucco fino al sec. XVIII. Marafioti nel 1601 lo chiama Crisia.  leggi tutto...

CROSIA, la sua esperienza fascista. parte 1

E-mail

periodofascista
CROSIA, la sua esperienza fascista.
Negli anni '20-'30,  una folle ondata attraversò, dalle Alpi fino alla punta della Sicilia, la nostra bella Italia. Era l'onda ideologica del fascismo. Crosia non fu da meno, anzi, come viene raccontato in questo ampio stralcio di articolo, pubblicato su di un giornale di cui non si conosce il nome, presumibilmente alla fine degli anni venti-inizio anni trenta, proprio a Crosia nacque uno dei primi "fasci dei combattenti" e la prima Amminis...trazione fascista della provincia di Cosenza. Don Ciccio Leonardis detenne per lungo tempo lo “scettro” di “primo” fascista di Crosia. Altri noti fascisti crosioti furono Riccardo Voltarelli e Peppino Domanico.  Mi aspetto che altri nomi vengano fatti da chi, tra di voi che seguite questa pagina, ha più notizie di me su questo periodo storico di Crosia. Luigi Voltarelli, se ci sei, batti un colpo. Grazie, Francesco Leonardis

 

PORTALE DEL TERRITORIO DI CROSIA DAL 1997